Vaccini anti Covid. Le percentuali imbarazzanti

Dal 27 dicembre 2020 al 12 giugno 2021 in Europa risultano vaccinate contro il Covid 136.280.977 persone.
Di seguito, l’analisi relativa alle quattro principali vaccinazioni.

Pfizer

Al 12 giugno 2021 la Banca dati europea delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai farmaci segnala 223.594 eventi avversi (di cui, al 17 aprile 2021, 23 con esito fatale), il 74,5% delle reazioni è riferita ad individui di sesso femminile. I principali paesi europei con il più alto numero di casi segnalati dopo la somministrazione del vaccino sono: Italia 48.099, Olanda 22.292, Francia 21.409, Spagna 13.973, Germania 10.650, Austria 5.653 , Portogallo 5.148 e Danimarca 4.906. Tra gli eventi avversi, al 17 aprile 2021, erano state registrate 23 possibili reazioni fatali al vaccino.

Moderna

Al 12 giugno 2021 la Banca dati europea delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai farmaci segnala 45.662 eventi avversi, il 70,9% delle reazioni è riferita a individui di sesso femminile. I principali Paesi europei con il più alto numero di casi segnalati dopo la somministrazione del vaccino sono: Olanda 8.841, Francia 4.065, Spagna 3.437, Italia 3.015, Danimarca 1.074, Germania 1.054, Austria 645, Norvegia 540, Svezia 470, Belgio 439 e Portogallo 464.

AstraZeneca

Al 12 giugno 2021 la Banca dati europea delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai farmaci segnala 282.634 eventi avversi, 72,5% in individui di sesso femminile, dall’inizio delle somministrazioni il 6 febbraio 2021: in Olanda sono stati registrati 32.331 casi di reazioni avverse dopo la somministrazione del vaccino; in Francia 17.977, in Italia 16.651, in Austria 12.462, in Germania 9.987, in Spagna 8.407, in Norvegia 6.538, in Portogallo 2.894, in Danimarca 2.860, in Belgio 2.411, e in Irlanda del Nord 2.406. Tra gli eventi avversi, al 5 giugno 2021, erano state registrate 67 possibili reazioni fatali al vaccino.

Johnson & Johnson

Al 12 giugno 2021 la Banca dati europea delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai farmaci segnala 10.220 eventi avversi dall’inizio delle somministrazioni, di cui il 68,2% in individui di sesso femminile. I principali Paesi europei con il più alto numero di casi segnalati dopo la somministrazione del vaccino sono: Olanda 3.565, Italia 502, Polonia 393, Spagna 234, Germania 113, Francia 111, Portogallo 103 e Belgio 89.

In base ai dati riportati nel Rapporto Vaccini 2018 dell’AIFA, la percentuale di segnalazioni avverse di qualsiasi tipo, riscontrate in seguito alla somministrazione di vaccini tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2018, è stata dello 0,03%, contro lo 0,41% di segnalazioni avverse relative ai suddetti quattro vaccini anti Covid 19.
Stando dunque ai dati ufficiali, i quattro suddetti vaccini hanno prodotto in soli 5 mesi e mezzo reazioni avverse 13,6 volte di più di quelli somministrati contro altri agenti patogeni nell’intero anno 2018.

P. Ratto – L’Industria della Vaccinazione. Storia e contro-Storia
Acquistabile anche su Amazon, Ibs, Feltrinelli, ecc.

ti e' piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email

NEWSLETTER

Manteniamo i tuoi dati privati e non li condividiamo. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

potrebbe anche interessarti

Il Partito della Scienza

L’errore di fondo è tutto qui: in questa immagine. In vista delle elezioni del 4 marzo 2018, per esempio, questi erano i messaggi diffusi da…

L’orda di imbecilli

Per la terza volta in due settimane, dalla mia pagina Facebook sparisco e poi riemergo, dopo altrettanti blocchi del mio account, per altro privi di…

TELEX – I post del Bosco

24 aprile 2021 Estratto delle motivazioni della sentenza della Corte d’Appello del 21 gennaio 2021, in riferimento agli scontri avvenuti in Valsusa il 3 luglio…