Non esco

Ieri osservavo dal finestrino gente imbavagliata transitar sul marciapiedi.
E la cosa assolutamente inquietante è che, lì per lì, non ci ho fatto nemmeno caso.
Cazzo! Non voglio abituarmi a ‘sta roba. Odio sentir frasi tipo “questa mascherina è più carina di quella”, oppure: “mettiti la mascherina che si abbina meglio al colore della giacca”… Questa robaccia deve assolutamente essere una cosa transitoria. A differenza di molti che frequentano questa pagina, e non mi vergogno a dirlo, io non trovo giusto andare in giro senza indossarla. Non lo trovo giusto, no. Perché sono pronto a infranger la legge, sì, ma solo quando la considero immorale. E non è questo il caso. Non lo trovo giusto soprattutto perché, girando senza, metterei in imbarazzo, o addirittura in agitazione, molte persone intorno a me. E di questo soffrirei troppo.
Per questo motivo, io non esco più. E se lo faccio, non scendo dalla macchina. Non voglio preoccupar nessuno, ma nemmeno soffocarmi con quella robaccia.
Non si può camminare senza? Non si può entrare senza? Non si può uscire senza?
Bene. Io non cammino per la strada da mesi. Non entro e non esco.
Passeggio lentamente nel mio Bosco, parlando da solo e coi miei alberi.
Che si ostinano ad ergersi felici in mezzo al vento perché, di tutta questa storia, non han saputo assolutamente nulla.

ti e' piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email

NEWSLETTER

Manteniamo i tuoi dati privati e non li condividiamo. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

potrebbe anche interessarti

L’orda di imbecilli

Per la terza volta in due settimane, dalla mia pagina Facebook sparisco e poi riemergo, dopo altrettanti blocchi del mio account, per altro privi di…

TELEX – I post del Bosco

24 aprile 2021 Estratto delle motivazioni della sentenza della Corte d’Appello del 21 gennaio 2021, in riferimento agli scontri avvenuti in Valsusa il 3 luglio…

22 aprile

Ancora una volta mi trovo a ricordare, commosso, la nascita del Maestro. Oggi, 22 aprile, in un luminoso sabato della primavera del 1724, nasceva a…