Ma un altro colore, no?

– Sì, ma vedi che sei sempre il solito rompiballe?
– Certo. Ho capito, sarà.. però non mi è chiaro. O forse sì..
– Cioè il tuo problema, adesso, è il colore?
– Ma insomma! Sono le pagelle elettroniche degli alunni, no?
– Ebbene?
– E com’è, allora, che l’informazione “NAV” è in rosso, come le insufficienze riportate nelle varie materie?
– E “NAV” che cacchio vuol dire?
– Significa che lo studente non si avvale.
– Di cosa?
– Guarda bene: dell’Insegnamento della Religione Cattolica.
– Ok, e dov’è il problema?
– Perché metterlo in rosso, come le insufficienze? Avevano finito i colori?
– Maddai, che rottura! Cosa vuoi che cambi?
– Fa’ attenzione.. Che effetto ti fa il primo alunno, che ha riportato tutte sufficienze? Un bell’effetto, vero? E’ tutto verde! Verde, capito? Significa “Okay”, puoi avanzare.. Procedi!” Presente il semaforo, no?
– Sì, sì.. d’accordo.
– Ecco. Ora guarda il secondo alunno. Ti fa lo stesso effetto?
– No, semmai mi fa lo stesso effetto del quarto.
– Eppure ha tutte sufficienze anche lui, come il primo. Peccato che non faccia Religione. E che, lì per lì, dia l’idea di aver riportato un’insufficienza, proprio come il quarto. E la sua media? Guarda: è più alta di quella del sesto.. Eppure non sembra, no? Insomma.. Vuoi mettere il “colpo d’occhio”? Hai presente l’inconscio? Se guardi il secondo alunno, avverti istintivamente che qualcosa non va, nella sua pagella.
E ciò che non va, sai cos’è? Il tipo non fa Religione Cattolica.
Non si avvale, tutto lì… Ma un altro colore, proprio, non ce l’avevano?
Mah.. Secondo me, sì.

ti e' piaciuto questo articolo? Aiutami condividendolo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email

potrebbe anche interessarti

Tu, cosa ne pensi?

“Ma sul serio, prof?” È parecchio preoccupato, Gabriele. Lancia un paio di occhiate in giro, poi torna a fissarmi, sgomento: “Davvero, prof?” Davvero, cosa? “Davvero…

Io propongo

Io propongo un sistema di istruzione laico e indipendente, che emani e trasmetta passione e interesse, che incolli i ragazzi alla sedia trasformando lo stantio…
All articles loaded
No more articles to load
Chiudi il menu