A proposito della nuova legge sul reato di negazionismo

 

 

In nome della mia libertà e della mia indipendenza da qualsiasi ideologia, schieramento politico o religione, mi dichiaro ufficialmente contrario ad un provvedimento che stabilisce per legge che un qualsiasi argomento, fosse anche solo la mia data di nascita, non possa venir riconsiderato o rimesso in discussione.
Nel rispetto del principio secondo cui - così come Karl Popper ha ben evidenziato - una teoria sia da considerarsi scientifica se e solo se essa si espone al rischio di venir smentita, mi riprometto di continuare a non trattare, nel corso della mie lezioni, nessun tema su cui non sia possibile discutere liberamente e senza alcuna restrizione ideologica.

In ragione di ciò l'unico effetto che questa legge avrà sulla mia attività di docenza e di divulgazione sarà il mio più totale silenzio anche nei confronti di questo argomento. Che per il sottoscritto, d'ora in poi, entra automaticamente nella lista dei tabù intoccabili e sacri che nulla hanno a che vedere con la ricerca razionale e scientifica della verità

 

Pietro Ratto - 28 luglio 2016

 

 

- TUTTI GLI SCRITTI -