Referendum

E se avessimo fatto noi, il lavoro sporco?

 

 

Bene. Fin qui ci siamo arrivati.
Ora, però, mi viene un dubbio.
Mi è sorto ieri sera, ascoltando le considerazioni, esternate ancor prima dell'inizio dello spoglio delle schede, da uno dei soliti analisti.
Diceva, il tipo, che stando ai numeri la sfida di Renzi fosse da considerarsi una Missione impossibile. Contro di lui, infatti, praticamente il mondo. Il Movimento 5 Stelle, tutta - o quasi - la destra e una parte del suo stesso partito..!
Come mai, mi sono chiesto a quel punto, un politico come lui avrebbe dovuto rischiare così tanto? Dopo tutto siamo nell'era dei sondaggi, no? E, a meno di qualche broglio (da me per altro ampiamente temuto), vincere in queste condizioni sarebbe stata davvero impresa ardua.
Allora, ecco il dubbio.
Vediamo adesso chi ci rifilano. Che uomo scelgono per sostituirlo.
Perché se si va al voto, allora okay. Ma se invece ce ne rifilano un altro, il mio sospetto è che questo Referendum sia servito solo a cacciare un Premier che, già da tempo, banche e finanza consideravano non più in grado di centrare gli obiettivi "residui", per sostituirlo con uno ancora più impestato. Della serie: diamo al popolo il contentino, facendo credere agli elettori italiani di esser stati loro a determinare il cambiamento, visto che da cinque anni la menano con i Premier "non eletti".
Insomma, in quel caso potrebbe esser bastato incoraggiare il borioso Matteo a mettersi al centro della questione, del tipo: "Fai presente agli italiani che se vince il NO perderanno un grande leader come te.. Vedrai come se la faranno sotto!"
E così facendo, toglierselo dalle scatole.
E questa Riforma costituzionale così cara ai banchieri..? Beh, è solo questione di tempo: basta aspettare ancora un po' e tutto ciò che deve esser fatto, lo sarà.
D'altra parte sappiamo bene quanto siano determinanti i risultati dei Referendum, in Italia.. E poi, mica si sentono davvero obbligati a ricorrere a questo genere di consultazioni..
Quando quattro anni fa hanno infilato in Costituzione la Parità di Bilancio, per esempio, mica ci hanno chiesto il permesso!

 

 

Pietro Ratto - 5 dicembre 2016

 

Questo articolo è comparso sottoforma di post sulla pagina Facebook di BoscoCeduo, la mattina del 5 dicembre 2016.

 

 

- TUTTI GLI SCRITTI -