Considerazioni su pagina 12

 

 

 

Ora voglio chiederti, signor dirigente scolastico: è questa la scuola che volevi?

Quella in cui “si fa squadra” sbarazzandosi dei docenti “contrastivi”?

Cosa insegnerà, questa Buona Scuola, ai nostri ragazzi? A far squadra? A smettere di opporsi, di mostrarsi contrastivi?

E’ davvero questa la miglior scuola che sa esprimere una democrazia? E’ davvero questa la miglior democrazia che sa inculcare nei giovani una Buona Scuola?

Quando hai deciso di diventar dirigente di una scuola – succedendo così al vecchio Preside, troppo umile, troppo poco in carriera, fin troppo professore e fin troppo poco leader – lo hai fatto per non aver le “mani legate”? Ti sentivi troppo umiliato, nella tua vita, nel dover dialogare con gli altri? Troppo limitato nel doverti abbassare ad ascoltare posizioni diverse, o addirittura contrastive, rispetto alla tua?

C’è un motivo, allora, per cui ogni 25 aprile ce la meni con le tue circolari commemorative, con le tue sviolinate antifasciste copiate e incollate dai discorsi del tuo ministro, dato che quel movimento che tu deplori e la cui sconfitta mostri di celebrare, aveva già escogitato ottimi sistemi per evitar al suo capo di doversi trovare con “le mani legate” nei confronti di individui pericolosamente “contrastivi”? Ne conosceva, di modi, per far squadra, quel movimento, altroché!

E un’ultima cosa, mio caro dirigente. Davvero non hai capito che lo stesso atteggiamento autoritario che ti fregi di esercitare nei confronti dei tuoi docenti, i tuoi superiori – Ministri, sottosegretari e diosolosà quanti altri burocrati da due centesimi – lo adottano verso di te?

Lo sai, no? Ti conviene fare il burattino “non contrastivo” ancor più dei tuoi docenti, perché altrimenti, l’anno prossimo, ci finisci di nuovo in mezzo anche tu, a strisciare peggio che gli altri, ai piedi del nuovo dirigente.

 

Il nuovo DS, no? Quello con la metà dei tuoi anni e il doppio dei tuoi guinzagli.

 

———————————————–

L’immagine mostra la slide 12 del “manuale” per la realizzazione del Piano dell’Offerta Formativa. Il documento completo, redatto dall’Associazione Nazionale Presidi, è scaricabile qui in tutto il suo fulgore. Un’interrogazione parlamentare su questo inquietante “manuale per presidi” è stata firmata, nei giorni scorsi, dal parlamentare del Movimento Cinque Stelle Luigi Gallo.

La mia proposta per affrontare questa situazione? P. Ratto, Proposta ai colleghi contrastivi.


Pietro Ratto - 4 gennaio 2016

 

 - TUTTI GLI SCRITTI -